SCRIVERE A MARRAKECH

5 giorni in un luogo magico per rinnovare la scrittura e se stessi
13-17 novembre 2019
Un’esperienza unica. Per chi ama immergersi in una nuova dimensione da vivere e da scrivere: sensazioni, emozioni con diverse tonalità e forza,  luoghi che si nascondo dal tempo e dai frettolosi passaggi dei turisti e hanno parole e segreti da rivelare.
5 giornate meravigliose divise tra l’ assaporare angoli nascosti, cibi, profumi e la scrittura che esalta, approfondisce, narra ciò che si è potuto vedere e godere.
L’edizione 2019 prevede un momento di grande profondità, la scrittura nel deserto. Questo è un viaggio indimenticabile perché è prima di tutto viaggio dentro di te.

Che cosa faremo

Visiteremo la Medina e alcuni antichi palazzi, le meravigliose sale interne ricche di storia.
Ci inoltreremo nei suoi giardini segreti, per cogliere ogni sensazione che ci porterà questo luogo.
Un tuffo nella piazza Djemaa el Fna per gustare i piatti della tradizione con una guida esperta.
Nei ristoranti tipici per godere dell’ospitalità e raffinatezza marocchina sosteremo e ci godremo le nostre pause.
Immersione nell’atmosfera di Marrakech gustando tè alla menta da un terrazzo che sovrasta la città.
E poi lasciatevi sorprendere.

 

Che cosa impareremo

Ci soffermeremo a cogliere le sensazioni vissute nelle visite ai luoghi per descriverle con le parole e con le giuste modalità che le rendano nella loro essenza.
Impareremo a descrivere ciò che è davvero il nostro vissuto  in rapporto a ciò che ci circonda.
Sperimenteremo nuove espressività di linguaggio e di ritmo narrativo.
Ascolteremo quello che la nostra vita ha da dirci: attraverso la scrittura esploreremo le nostre profonde sensazioni ed emozione, ci ricollegheremo alla nostra memoria personale per poi cogliere quella dei luoghi che abbiamo esplorato.

 

Dove soggiorneremo

Soggiorneremo nello splendido riad Dar Attajmil e nelle sue dependance, nel cuore della Medina. Entrando e lasciandosi alle spalle il brusio delle vie affollate si ha l’immediata sensazione di aver varcato una soglia che separa due volti di questa città: quella della vita caotica eppure affascinate di tutti i giorni e quella magica della sua storia. Un ambiente evocativo, unico. Gli interni fedeli alla tradizione autentica, l’accoglienza, la cucina strepitosa non potranno che dare grande impulso alle nostre emozioni e quindi alla scrittura. Davvero, questo luogo rimane per sempre nel cuore.

 

Lucrezia Mutti e Alessandra Perotti a Marrakech
La prima volta che sono stata a Marrakech è stato come entrare in un vortice di profumi, colori, suoni, sensazioni. Una giostra roteante in un mondo sconosciuto, così diverso dal mio.
Guardare i volti della gente, immergersi nell’immensa piazza della città di sera quando inizia il rito dello street food, l’odore delle spezie e i colori della frutta e in lontananza il richiamo del deserto, di tradizioni antiche e immemorabili: esperienza unica.
Sono stata a Marrakech a trovare la mia amica di sempre, Lucrezia Mutti, imprenditrice, cultrice della tradizione berbera, amante di questi luoghi. Lei gestisce un meraviglioso riad, il  Dar Attajmil, un’oasi nella Medina, nel cuore della città; conosce luoghi che di solito il turista non vede perché non rientrano nei normali tour, sa accogliere e offrire ai suoi ospiti un tempo prezioso.
La cosa sorprendente è stata che questo mio viaggio ha avuto effetto sul mio modo di scrivere.
Ha acuito le mie percezioni, le ha portate ad una frequenza diversa come possono fare i luoghi magici del mondo. Così io e Lucrezia ci siamo confrontate: lei con la sua esperienza di padrona di casa di rara raffinatezza, attenta all’accoglienza,  io così innamorata della scrittura e delle sue sperimentazioni. Ecco com’è nato questo meraviglioso format, questa esperienza profonda che ora sono felice di poter proporre a chi ne sentirà il richiamo irresistibile.

Un immenso regalo

Come sempre è arrivato il tempo di ripartire. Dovrei esserci abituato, visto la vita che faccio, ma questa volta c’è qualcosa di diverso.

Ho vissuto 5 giorni fantastici in compagnia di Anime straordinarie. Tutte diverse tra loro e proprio per questo il viaggio è stato così “impattante” per me e credo anche per loro. Ogni attimo in questo luogo rimarrà impresso indelebilmente nel mio cuore e la mia gratitudine verso questo immenso regalo che la vita mi ha fatto potrà solo espandersi con il tempo. (Stefano Maserati)

 

Un’esperienza illuminante

Grazie cara Alessandra, sei riuscita a fermare quel treno in corsa senza meta precisa che non mi appartiene più ormai. Ora è arrivato il momento di andare verso quella direzione tanto ricercata e desiderata. È stata un’esperienza rivelatoria e illuminante. Ed è solo l’inizio di una nuova avventura per me. Grazie di cuore a te e Grazie a tutte le persone incontrate in questo viaggio. (Fabiana Stringano)

 

Noi, viaggio nel viaggio

Sono dolci le sere a Marrakech… Noi viaggio nel viaggio, storie nelle storie, strade tra le strade… con questo sentimento ora, ancora, viaggiare… (Salvatore Picconi)

 

Sono stati 5 giorni intensi, indimenticabili. Questo video riesce a trasmettere un frammento della grande emozione vissuta.
SCRIVERE A MARRAKECH
Un viaggio nella profondità della scrittura e dell’emozione

5 GIORNI INTENSI E INDIMENTICABILI

Immergiti in un luogo magico che potenzierà la tua espressività
j

RISCOPRI LE RADICI DELLA NARRAZIONE

Imparerai ad approfondire le sensazioni e a poterle narrare con impatto emotivo
p

NUOVE VOCI PER RACCONTARE

Quello che vedremo e vivremo farà emergere le voci narrative più profonde che hai in te

UN'ESPERIENZA UNICA

Un viaggio in una nuova atmosfera ma anche un viaggio nel tuo immaginario

Richiedi informazioni

Privacy

Scrivere a Marrakech è un progetto di Alessandra Perotti, writer coach ed editor, attenta alle diverse strade della scrittura e consapevole che ci sono dei viaggi in luoghi magici che diventano viaggi in noi stessi e nella nostra espressività autentica. Sarà lei a guidare la scrittura e a seguire ciascuno dei partecipanti con attenzione e cura.

Questa esperienza a livelli così alti è possibile grazie a Lucrezia Mutti che ha creato un luogo meraviglioso come il riad Dar Attajmil in cui si può respirare l’amore e la passione per l’accoglienza e per la storia che lei sa ben raccontare.